Rigenerazione urbana e territoriale

    Facilitare e rendere più convenienti gli interventi di rigenerazione urbana e territoriale e di recupero del patrimonio edilizio esistente, completando la strategia regionale per la riduzione del consumo di suolo: questo è l’obiettivo della legge sulla rigenerazione, che punta a promuovere gli interventi di messa in sicurezza, recupero ed efficientamento degli edifici, con particolare attenzione a quelli abbandonati, per riqualificare le aree dismesse e riconnetterle con il territorio circostante (legge regionale n. 18 del 26 novembre 2019, pubblicata sul BURL n. 48, Supplemento del 29 novembre 2019).

    Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 19/04/2021 si è provveduto a individuare:

    • gli ambiti della rigenerazione urbana e territoriale ai sensi dell’art. 8-bis, comma 1, l.r. 12/2005 e s.m.i. ed efficace dal 03/06/2021 con la pubblicazione dell'avviso sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia n. 22;
    • le aree e singoli immobili da escludere dall’applicazione degli incentivi e deroghe ai sensi art. 11 c. 5 ter e 5 quater l.r.12/2005 e s.m.i. con contestuale modulazione dell’incremento dell’indice edificatorio massimo del 5%, di competenza comunale;
    • gli immobili dismessi da oltre 5 anni, che causano criticità ai sensi dell’art. 40 bis l.r. 12/2005 e s.m.i.;

    Gli ambiti di rigenerazione urbana e territoriale, individuati ai sensi dell'art. 8-bis, acquistano efficacia, ai sensi dell'art. 13, comma 11,  l.r. 12/2005 e s.m.i., con la pubblicazione dell'avviso sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia, in fase di istruttoria da parte dei competenti uffici regionali.